• Dopo la ricostruzione Guido lascia ai figli Aldo e Franco la conduzione degli affari. Dai moderni anni 50 in avanti, la famiglia ha continuato e perseverato nella propria identità artigianale creando e costruendo gioielli il cui principale scopo è essere di eccellente qualità e di uno stile senza tempo.

Franco (sinistra) con amici tra cui Jeremy Pudney e Lady Oppenheimer, Londra 1978-79.

  • Alessandra (classe 1949 e figlia di Aldo) ha curato la produzione dagli anni Settanta fino al 1991.

  • Fabrizio (classe 1962) è entrato in Azienda nel 1986. Da allora ha ricoperto diversi ruoli puntando ad una crescita tecnica per una maggiore qualità.